Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all’uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consultare la sezione Cookie Policy

 

Prossimi appuntamenti

 

 

2° TROFEO SQUALI CITTA' DI TRENTO

Piscina del Centro Sportivo Trento Nord  -  Gardolo

Logo Ministero lavoro

Logo PATSabato 24 novembre 2018
 dalle ore 15

 

 

Il “2° Trofeo Squali - Città di Trento” – valido come Campionato Regionale Agonistico della FISDIR (Federazione Italiana Sport Paraolimpici degli intellettivo relazionali) – si inserisce all’interno del progetto “ABITARE LA COMUNITà” realizzato dalla sezione trentina dell’Associazione Italiana Persone con sindrome di Down (AIPD) grazie al finanziamento del Ministero per le Politiche Sociali su bando indetto e curato dal Servizio Politiche Sociali della Provincia Autonoma di Trento.

Il progetto “Abitare la comunità” è nato dalla volontà di agire nel contesto territoriale al fine di favorire interazioni e relazioni “di comunità” tra persone con e senza sindrome di Down, in un’ottica di inclusione. Inclusione che si muove contemporaneamente sia su un piano orizzontale, comprendendo i molteplici aspetti della vita di una persona (lavoro, tempo libero, relazioni, sport, cultura), sia su un piano verticale, per mantenere la visione di un futuro possibile a partire dalla nascita fino all’età adulta.

Il progetto “Abitare la comunità” si rivolge a bambini, ragazzi, giovani e adulti con sindrome di Down del Trentino e alle loro famiglie, ma indirettamente alla cittadinanza tutta con particolare riferimento ai contesti sociali abitati da adolescenti e giovani adulti. Abitare lo stesso spazio, la stessa strada, lo stesso parco, la stessa piscina faciliterà l’incontro tra le famiglie coinvolte nel percorso e il contesto cittadino.

Lo sport fornisce un contesto sociale in cui è possibile apprendere dai compagni e collaborare con essi; sviluppa valori come il rispetto delle regole, la lealtà e l’impegno; aiuta i ragazzi a diventare più autonomi, consapevoli e responsabili. La pratica dello sport e la conoscenza del nostro territorio sono la palestra in cui allenare e mettere alla prova relazioni inclusive tra ragazzi con sindrome di Down e non, con l’obiettivo di accompagnare e facilitare la nascita di relazioni durature. Correre, saltare, nuotare, cavalcare, sciare, camminare insieme sugli stessi sentieri, creerà relazioni significative che non si limiteranno all'attività progettuale, ma si potranno sperimentare e ricercare anche in un contesto di vita quotidiana.

In questa cornice il Trofeo Squali rappresenta uno stimolo alla logica di praticare attività sportive inclusive sia a livello promozionale che a livello agonistico per le persone con disabilità intellettivo-relazionale. Per la prima volta in regione si incontrano, in una gara di nuoto ufficiale, società che si dedicano alla formazione di atleti con disabilità intellettivo-relazionale.

 

 

 
Copyright © 2019 www.aipdtrentino.it. All Right Reserved.
Powered By Joomla Perfect